Baux lancia sul mercato pannelli acustici riciclabili

Posted in , , , , , , , , , , ,

 

L’azienda Baux ha lavorato in collaborazione con un’equipe di specialisti in campo di biomimesi,  lo studio consapevole dei processi naturali come fonte di ispirazione per il miglioramento delle attività e tecnologie umane, per creare una linea di pannelli acustici biodegradabili chiamata Baux Acoustic Pulp.

Composti da un materiale simile alla carta di origine vegetale, i pannelli sono stati progettati da lo studio di design indutriale svedese Form Us With Love in collaborazione con gli scienziati del Royal Institute of Technology (KTH) di Stoccolma.

 

Baux pannelli acustici

 

Il progetto nasce da 25 anni di ricerca, che hanno creato un materiale chemical-free formato da una pasta di fibre di cellulosa di pini e abeti svedesi coltivati in maniera sostenibile. Il legno degli alberi viene inizialmente ridotto in un composto liquido di cellulosa prima di essere essiccato in un processo simile a quello di produzione della carta. Le fibre del legno sono successivamente modificate per imitare le naturali proprietà protettive di varie piante, quali la resistenza al fuoco delle radici dell’erba, l’idrorepellenza dei fiori di loto o la resistenza data dalla combinazione patate, cera vegetale e agrumi.

 

Baux pannelli acustici

 

Inizialmente la ricerca si era concentrata sulla sperimentazione di un mix di gusci di gamberetti, ma oltre a una non sufficiente resistenza del materiale le materie prime necessarie alla sua produzione non erano disponibili per creare un efficace e sostenibile ciclo di economia circolare.

I pannelli acustici, presentati per la prima volta durante la Stockholm Design Week, sono disponibili in tre pattern diversi ottenuti tramite tecnologia di taglio laser. Questa tecnologia avanzata di precisione permette inoltre di ottenere una superficie nano perforata in grado di far entrare le onde sonore del pannello e di intrappolarle al suo interno. A seconda dell’integrazione di diverse percentuali di crusca non modificata geneticamente è stato possibile ottenere diverse tonalità neutre nel colore dei pannelli. Baux intende portare avanti una ricerca sulla colorazione naturale dei pannelli acustici tramite l’utilizzo di mirtilli rossi e blu, barbabietole e pigmenti minerali.

 

Baux pannelli acustici

 

Il progetto nasce dalla volontà di dare una risposta concreta e contemporanea al problemi attuali legati a clima e consumo delle risorse, come anche la stessa azienda Baux, fondata dagli imprenditori Johan Ronnestam, Fredrik Franzon insieme al team di designer fondatori di  Form Us With Love (Jonas Pettersson, John Löfgren, and Petrus Palmér).

Il progetto è stato lanciato con una campagna ambientata nelle foreste svedesi in collaborazione con il fotografo Jonas Lindström.

 

 

Baux pannelli acustici

 

All images and videos courtesy of Baux and Form Us With Love