Christo e la sua “ mastaba ” di barili nel cuore di Londra

Posted in , , , , , , ,
mastaba

Photo: Wolfgang Volz

 

Si chiama “Mastaba”, per l’appunto, l’ultima opera di Christo realizzata nel lago Serpentine all’interno di Hyde Park, nel cuore pulsante di Londra, alle spalle di Kensington Palace.

Il nome dell’opera deriva da un’antica tomba egizia di forma rettangolare con lati inclinati e un tetto piano, che si erge per un’altezza di circa 5/6 metri.

 

 

E’ la nuova installazione di Christo Yavachev, celebre artista statunitense che, insieme alla moglie Jeanne-Claude, è fra i maggiori rappresentanti della Land Art e realizzatore di opere su grande scala.

Composto da 7.506 barili di petrolio che galleggiano sul Serpentine, “Mastaba” è il nuovo gigantesco lavoro dell’artista; il suo ritorno dopo il celebre “The Floating Piers” realizzato nel 2016 sul lago d’Iseo, dove più di un milione di persone hanno camminato sulle acque del piccolo lago per sperimentare l’incredibile sistema di passerelle galleggianti pensate da Christo e da sua moglie.

Un successo straordinario, come quello ottenuto con la nuova installazione londinese, ispirata, per l’appunto, alle “mastabe”, le monumentali tombe dell’antica civiltà egizia, ideate “a tumulo” allo scopo di proteggere le salme dei defunti dagli assalti degli animali in cerca di cibo. La London Mastaba è a forma di trapezio, alta 20 metri, lunga 40 e larga 30, è tenuta ferma da 32 ancore. L’intera scultura pesa 600 tonnellate e copre l’1% della superficie del lago.

 

mastaba

La costruzione della nuova opera di Christo ad Hyde Park, Londra, 11 giugno 2018
(AP Photo/Kirsty Wigglesworth)

 

L’opera, realizzata in concomitanza con la mostra estiva delle opere di Christo e Jeanne Claude, in scena dal 19 giugno al 9 settembre all’interno della vicina Serpentine Gallery, mantiene comunque una sua indipendenza da gallerie, sovvenzioni governative e mecenati, anche se il progetto ha avuto un costo di 4,2 milioni di dollari. Come con tutte le installazioni di Christo, infatti, il denaro per la realizzazione è stato raccolto attraverso la vendita di opere d’arte originali.

L’idea, tuttavia, era nata molti anni fa.. Ad incuriosire la coppia di artisti erano state proprio le possibili forme della mastaba, al centro di un futuro progetto da realizzare nel deserto di Abu Dhabi. Christo, infatti, è ancora deciso a lavorare sul suo piano più ambizioso: una struttura alta 170 metri composta da 410.000 botti di alluminio multicolore.

La London Mastaba, invece, è stata realizzata con 7.506 barili di petrolio vuoti supportati da un telaio in acciaio e un sistema di ponteggi, accatastati uno sull’altro e appoggiati su una piattaforma galleggiante di polietilene ad alta densità che sostiene le oltre 600 tonnellate di peso. I barili delle facce inclinate sono dipinti di rosso e bianco, mentre quelli delle facce verticali di rosso, blu e malva, il tutto con lo scopo di far riflettere i colori sulla superficie dell’acqua, formando una sorta di dipinto astratto.

 

mastaba

Photo: Wolfgang Volz

 

Per chi non se la volesse perdere, la London Mastaba galleggerà sul Serpentine Lake a Hyde Park fino al 23 settembre 2018.