Economia circolare e simbiosi industriale con la piattaforma M3P

Posted in , , , ,

M3P economia circolare rifiuti

Dare nuovo impiego ai rifiuti anziché spedirli in discarica o all’inceneritore, è uno degli obiettivi principali dell’oramai nota teoria dell’“economia circolare”, la nuova frontiera strategica in ambito di sostenibilità.

Il progetto Life M3P [link: http://www.lifem3p.eu/], in cui Material ConneXion Italia è coinvolta, tocca proprio questa tematica ed entra nel vivo delle sue attività con primi risultati concreti.

Il mese scorso si è infatti tenuto a Saronno il primo workshop sulla simbiosi industriale che ha visto la partecipazione di 26 aziende provenienti da svariati settori industriali. L’incontro prevedeva dei tavoli di lavoro intorno ai quali le aziende si sono confrontate su domanda e offerta di rifiuti industriali con l’intento di rivalutarli come materia prima secondaria utile in un nuovo processo di produzione. Il workshop, organizzato dall’Unione degli Industriali della Provincia di Varese insieme al consorzio Life M3P, ha avuto risultati sorprendenti e positivi generando oltre 100 possibili ‘match’ tra offerta e richiesta di rifiuti quale materia di scambio tra le aziende.

Questi rifiuti saranno i primi a essere inseriti nella piattaforma Life M3P dedicata al match-making. La piattaforma sarà aperta a qualsiasi tipo di rifiuto che potrà avere un nuovo “scopo” sia che si tratti di acque reflue, fanghi, sottoprodotti o scarti di lavorazione o semplicemente materiali di consumo. Non più quindi la discarica o l’inceneritore per i rifiuti industriali bensì nuovi utilizzi potenzialmente redditizi.

Questo luogo virtuale costruito su ‘Open2.0’, lo strumento open-source creato e messo a disposizione dal progetto ‘Open Innovation’ di Regione Lombardia, permetterà alle aziende di inserire i propri dati, di interagire con le altre aziende presenti, di consultare le opportunità offro / cerco e di effettuare ricerche avanzate di soluzioni tecnologiche legate alla valorizzazione o lavorazione dei propri rifiuti o di quelli altrui.

Per ottenere questi risultati saranno sfruttate le potenzialità offerte proprio da ‘Open 2.0’ e le soluzioni di intelligenza artificiale sviluppata attraverso le interazioni con motori di ricerca semantici e l’accesso ai big data di diverse piattaforme tecnologiche open. In questo modo la piattaforma Life M3P sarà in grado di migliorare l’accuratezza della ricerca e di comprendere l’intento dell’utente che vi accede interessato a un determinato rifiuto, al fine di generare risultati più rilevanti.

 

M3P economia circolare rifiuti

 

Una prima versione sarà disponibile online a inizio 2018 e sarà accessibile a titolo gratuito.

Consigliamo la video-intervista per scoprire opportunità e strumenti di questo ambizioso progetto.

Sempre a inizio ottobre Material ConneXion Italia ha colto l’opportunità della presenza a Milano di i-Cleantech Vlaanderen, esperto di tecnologie pulite, proponendo un incontro sulle tematiche della simbiosi industriale, ulteriore occasione per promuovere  il ruolo cardine dei materiali nell’implementazione di strategie di economia circolare.
In questo contesto segnaliamo che la library virtuale di Materiale ConneXion permette di ricercare materiali anche in base a criteri di sostenibilità (es. biodegradabilità, riciclabilità, impatto ambientale ridotto ecc.) ma anche per contenuto di materiale riciclato e certificazioni ottenute. Infine ricordiamo che è di recente pubblicazione il libro “Neomateriali nell’economia circolare curato da Emilio Genovesi e Anna Pellizzari di Material ConneXion Italia ed edito da Edizioni Ambiente. Il libro è acquistabile nella sezione shop del sito.