Light touch materials

Posted in ,

L’ultimo workshop del progetto Light.Touch.Matters (LTM)  si è tenuto a Barcellona nei giorni 18 e 19 Settembre presso il Materfad il Material Centre che ha sede all’interno del Museo del Design. Le giornate del workshop sono state intense ed hanno visto un confronto e sessioni interattive tra designers e ricercatori nel campo dei materiali. Il dialogo tra le due anime del progetto sta dando buoni risultati.I designer sono sempre più consapevoli delle potenzialità nonché dei limiti degli LTM ed i ricercatori hanno input più concreti grazie allo sviluppo dei concept. Alcuni dei concept sviluppati dalle sei agenzie di design hanno raggiunto dei buoni risultati di integrazioni e sono pronti per la dissemination e per l’attività di “recruiting” del panel di aziende da coinvolgere nel progetto

Il workshop è stato caratterizzato da intense sessioni interattive che hanno coinvolto i leader dei diversi workpackage al fine di condividere i progressi raggiunti all’interno del consorzio.

LTM_ws5    LTM_ws5_2

Una sessione ha visto lo svolgersi di un’attività chiamata “lollypop-stick samples” rivolta da un lato alla creazione di un vocabolario comune relativo alle caratteristiche di materiali e dall’altro all’individuazione delle proprietà espressive e tattili dei materiali. I designer hanno avuto la possibilità di “toccare” con mano diversi campioni con caratteristiche tattile e/o fisiche simili a quelle che potrebbero avere i LT materials. Questo ha permesso una più facile comprensione e un dialogo proattivo con i ricercatori del mondo dei materiali.

LTM_ws5_3

La seconda parte della prima giornata è invece stata caratterizzata dalla dimostrazione dei primi prototipi di materiali che combinano le proprietà sensitive e quelle luminescenti. Questi prototipi hanno dato la possibilità ai designer di comprendere le modalità di interazione con il prodotto finale.

LTM_ws5-4

Durante questa sessione l’agenzia di design Van Berlo ha mostrato un interessante prototipo che esprime in maniera molto efficace l’integrazione del piezo con quelle degli OLED.

Infine durante il workhsop è stata presentata l’ultima versione del sito di progetto che ha ricevuto l’approvazione di tutto il consorzio.

Per rimanere aggiornati sui risultati del progetto:
www.light-touch-matters-project.eu