Paper Factor: nuove forme d’espressione

Posted in , ,

Paper Factor

 

Partendo dalla storica arte della cartapesta, passando attraverso l’esperienza del restauro, nasce un materiale dalle caratteristiche e le proprietà insolite, un composto in micro-fibre di carta, molto resistente, leggero, flessibile e malleabile: Paper Factor.

Questo materiale creato a Lecce, da Lidia Miotto – restauratrice e fondatrice del Centro Restauro Materiale Cartaceo di Lecce – in collaborazione con l’Università del Salento, viene sperimentato per molti anni.

L’architetto Riccardo Cavaciocchi, figlio di Lidiana Miotto, intuisce le potenzialità di questo materiale nell’ambito applicativo del design e dell’architettura e sviluppa così nuovi metodi di produzione. Nasce il brand Paper Factor che ha sede a Lecce ed una filiale a New York.

Come spiega Riccardo Cavaciocchi “Paper Factor, brevetto industriale da oltre tre anni, è oggi un progetto ingegnerizzato. Abbiamo sviluppato nuove tecniche produttive e adesso iniziamo a lavorare anche con le nanotecnologie. Si tratta di un processo innovativo che risponde all’esigenza, nel mondo dell’architettura e del design, di nuove forme di espressione”.

 

Paper Factor

 

Il nuovo materiale, composto da cellulosa, può essere modellato in differenti modi, realizzando superfici, geometrie, colori, dimensioni differenti tra loro e diversi formati sia 2D che 3D.

La varietà dei pattern è potenzialmente infinita perché Paper Factor sfrutta le sue qualità fisiche, permettendo alle porzioni di pasta cellulosica, addizionate ai pigmenti o lasciate nelle tonalità naturali, di accostarsi in modo fluido durante la pressatura e l’assemblaggio. Ne risultano così superfici con differenti aspetti superficiali che esteticamente possono richiamare il marmo, la pietra e il legno.

 

Paper Factor

 

LAVORAZIONE

Dopo essere stato lavorato con pigmenti naturali, l’impasto viene pressato a mano su stampi realizzati con supporti digitali ed essiccato lentamente in una particolare camera di essiccazione. I prodotti di questa essiccazione vengono poi rifilati, calibrati e levigati sia manualmente che con macchine a controllo numerico.

Le fibre di Paper Factor, ottenute da carta riciclata o da foreste certificate FSC, sono colorate con pigmenti naturali. L’azienda, attenta alla sostenibilità ambientale, utilizza inoltra macchinari che trattengono il 70% dell’energia riutilizzando per ogni ciclo di produzione successivo. Il restante 30% dell’energia necessaria deriva dal sole.

Il materiale viene venduto in pannelli componibili di molte dimensioni e può quindi trovare differenti settori applicativi tra cui rivestimenti di pareti o soffitti ma anche rivestimenti di prodotti d’arredo. Inoltre gli stampi possono essere realizzati su richiesta su misura, in 2d e 3d, così da ampliare il campo delle possibili applicazioni.

Paper Factor si distingue inoltre per la sua notevole leggerezza: un pannello di cm 80×80 (31 ½ “x 31 ½”), con spessore di 10 mm (25/64 “), pesa circa 2,5 kg (4,5 libbre).

 

Paper Factor

 

CARATTERISTICHE

  • REALIZZATO CON MATERIALI ATOSSICI E A PH NEUTRO
  • INATTACCABILE DA MUFFE, PARASSITI E FUNGHI
  • COLORATO IN IMPASTO CON RISULTATI COSTANTI NEL TEMPO
  • LEGGERO, SOLIDO E DUREVOLE
  • FACILE DA INSTALLARE CON COLLE, VITI O GANCI
  • IDROREPELLENTE E ANTI-MACCHIA
  • CARATTERIZZATO DA PROPRIETÀ DI ISOLAMENTO TERMICO E ACUSTICO
  • DI FACILE PULIZIA E MANTENIMENTO
  • TRATTAMENTI SUPERFICIALI REAZIONE AL FUOCO CON PRODOTTI CERTIFICATI (*)
(*) Classe di Reazione al fuoco attraverso trattamenti superficiali con prodotti certificati nei paesi che lo consentono.