Sicilia Felicissima

Posted in , ,

 

Sicilia Felicissima, giunto alla seconda edizione, è un concorso che promuove i progetti di comunicazione visiva nati dalla collaborazione fra designer e aziende siciliane. Tra gli obiettivi vi è quello di far emergere realtà siciliane che valorizzano le risorse materiali e immateriali della regione così da far conoscere queste risorse anche all’estero.

In questo scenario, la figura del designer svolge un ruolo chiave, in particolar modo il design della comunicazione visiva può diventare uno strumento fondamentale per la Sicilia, per lo sviluppo delle sue istituzioni culturali, del turismo, delle sue imprese e del suo artigianato.

Bisogna superare i luoghi comuni e vivere l’unica dimensione di cui ci è concesso godere: la contemporaneità. 

Così ha affermato Vanni Pasca, storico del design e componente della giuria del concorso durante il convegno di presentazione della seconda edizione. Il concorso infatti vuole anche promuovere un modo nuovo di comunicare le eccellenze italiane, lontano dagli stereotipi e dal folklore, conciliando tradizione e innovazione.

 

Sicilia felicissima

 

Il concorso Sicilia Felicissima in questa edizione ha introdotto una nuova categoria, quella delle tesi di laurea. La partecipazione degli studenti appena laureati ha permesso di ampliare gli obiettivi del concorso valorizzando la ricerca svolta negli ambiti universitari e diffondendo la cultura della comunicazione visiva anche tra studenti e neo laureati.

Il progetto è promosso da Abadir Accademia di Design e Arti Visive, Aiap Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva e Caffè Moak, per l’edizione 2018 ha ottenuto il patrocinio di ADI Delegazione Sicilia, Università degli Studi di Catania – Dipartimento Scienze Umanistiche (DISUM) e Scuola di Architettura di Siracusa.

 

Sicilia felicissima

 

I 34 progetti pervenuti sono stati valutati da una giuria composta da sette figure autorevoli nel mondo della comunicazione e del design: Vincenzo Castellana (Architetto e Docente di Design System), Gilda Bojardi (Direttore di Interni Magazine),
Cinzia Ferrara (Presidente AIAP), Vanni Pasca (Direttore scientifico Abadir), Rodrigo Rodriquez (Presidente Material Connexion), Annalisa Spadola (Direttore marketing Moak) e Francesco Zurlo (Professore Ordinario di Design del Politecnico di Milano).

 

La giuria ha assegnato tre premi e tre menzioni, per la categoria aziende e progettisti e tre premi per la categoria studenti laureati. Gli elaborati sono stati presentati secondo criteri di originalità, sperimentazione, efficacia, complessità, innovazione.

 

primo premio

Foto: Francesco Cusumano con Suq. Unconventional Sicily

 

Il progetto vincitore del primo premio Sicilia Felicissima con gli altri progetti premiati e selezionati saranno esposti in una mostra itinerante dedicata al concorso.

 

 

CATEGORIA PROGETTISTI E AZIENDE

1° PREMIO

Francesco Cusumano con Suq. Unconventional Sicily, committente Francesco Blancato. Per il suo andare oltre gli aspetti stereotipici della Sicilia alla ricerca di quanto possa descriverne la sua natura molteplice così come sconosciuta ai più.

2° PREMIO

Flavia D’Anna con Verci, a Journey, committente Verci, vini & merende per il concept del progetto il quale parte dalla memoria di riti collettivi legati al cibo in Sicilia, con tipologie alimentari, forme e sapori che sono parte dell’identità dell’isola, rispondendo a diverse e potenziali applicazioni.

3° PREMIO

Sélva Studio con Immagine coordinata per LAND-La Nuova Dogana, committente LAND-La Nuova Dogana per avere saputo sviluppare un sistema di identità visiva capace di rispondere alle esigenze di uno spazio articolato e molteplice, orientato ad accogliere un pubblico eterogeneo con servizi di ristorazione e intrattenimento.

 

CATEGORIA STUDENTI LAUREATI

1° PREMIO

Giovanna Boscia con Abecedario Pareidolico, Accademia di Belle Arti di Palermo per lo sviluppo di una nuova font calligrafica laddove una attitudine immaginativa associa ai glifi elementi riconducibili a forme animali rendendoli riconoscibili e memorabili per il mondo dell’infanzia.

2° PREMIO

Viviana Roppolo con Verdefragola, Accademia di Belle Arti di Palermo per la sua valenza sociale e per l’attenzione a tematiche di usabilità e diversità. Il sistema di identità si mostra semplice e accessibile attraverso l’uso di forme e colori primari che diventano simboli da interpretare.

3° PREMIO

Diana Borinato, Giorgia Tronconi, Francesco Zaia con Terrae, NABA Nuova Accademia di Belle Arti per aver combinato nello sviluppo della rivista nel doppio formato cartaceo e digitale, del sito web e della strategia social, una tipografia classica ma resa contemporanea nella dimensione e nella posizione e una fotografia di ampio respiro che accoglie il paesaggio e lo descrive anche nei piccoli dettagli.

L’elenco completo dei vincitori, menzionati, progetti selezionati e motivazioni al link: http://www.siciliafelicissima.com/2-edizione/