TG0 – un materiale sensibile al tatto

Posted in ,

TG0 è una piattaforma tecnologica brevettata in grado di sostituire tutti i sensori e chip elettronici con un materiale flessibile e sensibile al tocco, generando così comandi tridimensionali, ergonomici, intuitivi e coinvolgenti. Non sono più i sensori a trasmettere il segnale ma è il materiale stesso a farlo!

 

 

Il progettista di TG0, Ming Kong, laureato al Royal College of Art, ha inventato un nuovo metodo di rilevamento di impulsi utilizzando un materiale morbido e molto sensibile in grado di percepire una gamma più ampia di movimenti tattili rispetto ai dispositivi elettronici tradizionali. I segnali tattili rilevati dal materiale vengono trasferiti, tramite un filo collegato al materiale, (non mostrato in queste immagini) ad un computer o ad un chip. I segnali trasmessi vengono elaborati dall’algoritmo di Kong e tradotti in istruzioni appositamente progettate, per il software.

Ming Kong, per questo progetto, ha ricevuto diversi premi, tra cui la Royal Commission Enterprise Fellowship di RAEng 1851 e la Fellowship James Dyson.

“Il progetto tenta di rivisitare una domanda fondamentale nel mondo del design – il rapporto tra forma e funzione”, ha detto il designer, che ha studiato sul corso RCA Innovation Design Engineering. “Esplora la possibilità di un nuovo linguaggio formale, una forma che contenga la sua stessa funzione”.

 

tg0

 

Il progetto nasce da un’esigenza del progettista che, frustrato dal progettare interfacce per prodotti elettronici nelle quale poteva utilizzare solo pulsanti piatti, ha deciso di pensare a strumenti tridimensionali per la navigazione in ambienti digitali.

TG0 ha l’obiettivo di rendere le interfacce e i controlli dei dispositivi più intuitivi. Il materiale è in grado di rilevare una gamma incredibilmente diversificata di diversi movimenti della mano, eliminando la necessità di più prodotti per controllare diverse funzioni.

I segnali tattili che vengono rilevati, vengono poi trasferiti lungo un filo (non mostrato in queste immagini) da un punto di connessione nel materiale a un computer o un chip. Vengono elaborati dall’algoritmo di Kong e tradotti in istruzioni per software appositamente progettati.

 

tg0

 

Le applicazioni per questo materiale sono molteplici, la tecnologia TG0 offre possibilità illimitate in quanto riesce ad avere una superficie uniforme, oltre ad essere un materiale facile da montare-smontare e facilmente riciclabile.

Tra i settori di utilizzo troviamo l’automotive (interni), le consolle per i giochi portatili e le periferiche flessibili per il computer.

TG0 alla fine potrebbe sostituire, con un materiale di rilevamento 3D scultoreo e all-in-one, i controlli convenzionali come il trackpad, il cruscotto dell’auto e persino i palmari da gioco. Le diverse forme sui pad vengono utilizzate per controllare diversi movimenti sullo schermo.

 

tg0