Wineleather®, la pelle 100% vegetale creata dal vino

Posted in , , , , , , , ,
wineleather vino pelle ecopelle vino vinaccia

Image courtesy of  Wineleather®, Vegea srl

 

E’ tutto italiano Wineleather®, il primo progetto innovativo di Vegea srl, azienda produttrice di nuovi pelli vegetali che nasce a Milano nel gennaio 2016, fondata sui principi di sostenibilità, etica, salute dei lavoratori e dei consumatori nel totale rispetto dell’ambiente.

Attualmente l’azienda è insediata nell’incubatore di Progetto Manifattura, il polo italiano clean tech e dell’economia circolare di Trentino Sviluppo. Il suo fondatore è Gianpiero Tessitore, architetto di Milano che nel 2014 inizia un approfondito studio in collaborazione con centri di ricerca specializzati, per analizzare le caratteristiche fisiche e meccaniche di diverse fibre vegetali e la loro capacità di essere trasformate in materiali ecologici. Questo studio ha portato ad identificare le fibre contenute nelle bucce e nei semi dell’uva, l’ideale per la creazione di una pelle totalmente ecologica 100% vegetale utilizzabile in diversi campi di applicazione.

Questo progetto, inoltre, ha da poco ricevuto un prestigioso riconoscimento (in data 5 aprile 2017) aggiudicandosi il primo premio del Global Change Award, iniziativa della H&M Foundation nata per premiare ogni anno i progetti più innovativi dal taglio sostenibile. All’interno dell’imponente architettura della City Hall di Stoccolma, dove si è svolta la cerimonia di premiazione, un gruppo di esperti internazionali ha selezionato Wineleather tra 2.885 proposte provenienti da 130 paesi. Le sue potenzialità di materiale virtuoso, infatti, lo rendono capace di reinventare il mondo del design nel segno dell’economia circolare.

 

vinaccia vino uva scarti

Vinaccia, scarti dalla produzione vinicola, dettaglio

 

Wineleather® è la prima pelle vegetale al 100% Made in Italy, ottenuta dalla vinaccia, materia prima derivante dalla produzione del vino. Si basa su un processo produttivo d’avanguardia che trasforma le fibre e gli oli vegetali presenti nella vinaccia in materiale ecologico con le stesse caratteristiche meccaniche, estetiche e sensoriali di una pelle. “Le vinacce in Italia – commenta Gianpiero Tessitore – sono una materia che abbonda e di qualità, e a breve realizzeremo veri e propri cru (terreni specializzati), delle selezioni speciali, di pelle, da grandi produzioni vitivinicole”.
Nel mondo ogni anno sono prodotti 26 miliardi di litri di vino. Da questo processo produttivo si possono ricavare quasi 7 milioni di tonnellate di vinaccia da trasformare, in una materia prima dal grande valore aggiunto. Calcoli alla mano si potrebbero produrre tre miliardi di m2 l’anno di Wineleather. Ad oggi l’Italia è il più grande produttore di vino con circa il 18% della produzione mondiale, un territorio ideale per la produzione ma che può anche costituire un interesse per tutte le grandi regioni vitivinicole del mondo.

 

wineleather vino pelle ecopelle vino vinaccia

Image courtesy of Wineleather®, Vegea srl

 

Un progetto dall’imprinting sostenibile a 360°, che favorisce l’instaurarsi di un efficiente sistema circolare in grado di trasformare i rifiuti in risorsa. Grazie all’utilizzo di bucce e raspi d’uva, questo nuovo prodotto vuole sostituire l’utilizzo delle pelli di origine sintetica prodotte dal petrolio con l’utilizzo di prodotti chimici inquinanti e un dispendio d’acqua dall’ingente impatto ambientale. Wineleather rappresenta una valida alternativa alla pelle di origine animale. Un prodotto ambasciatore di una rivoluzione green, che fa coincidere la qualità della materia con i principi della sostenibilità ambientale e dell’impegno etico.